SHAMPOO PERFETTO: LE REGOLE DI BASE

SHAMPOO PERFETTO: LE REGOLE DI BASE

SHAMPOO PERFETTO

Comincia tutto da qui. Oggi ti parlerò dello shampoo e di come può fare la differenza sulla tenuta della piega.

Eccoti alcuni consigli per effettuare uno shampoo efficace applicando semplici regole di base.

QUALE È LA PARTE PIÙ IMPORTANTE DELLO SHAMPOO?

 Erroneamente pensiamo che la parte più importante sia la qualità del prodotto.

Comprare lo shampoo più costoso che offre il mercato non garantisce una buona pulizia del capello.

Ciò che conta è il modo un cui lo applichiamo e il come viene lavorato.

Il modo di applicarlo corretto è di farlo arrivare direttamente sulla cute e non sulle lunghezze.

Nella radice si accumula lo sporco ed è ovvio che proprio sulla cute dobbiamo massaggiarlo bene, utilizzando i polpastrelli massaggiando in senso circolare.

capelli colorati

QUANTO SHAMPOO DEVO APPLICARE?

Il troppo storpia. Non bisogna mai esagerare sulle quantità, poiché potrebbe appesantire il capello e penalizzare la tenuta della piega.

Non è la quantità che determina la buona riuscita dello shampoo, anzi, meno se ne usa e meglio è.

Una quantità apprezzabile è di 15 ml, due cucchiaini da caffè.

cheratina

QUALE SHAMPOO DEVO USARE?

La mia risposta è sempre la stessa: quello che ti piace di più.

La scelta dello shampoo non ci deve condizionare, anche perché ce ne per tutti i gusti, l’importante è che siano senza solfati e parabeni.

La condizione del capello e il tipo di cute sono gli unici riferimenti per la scelta.

Lo shampoo deve lavare la cute e quindi va considerato se è secca, grassa o normale.

Poi ci possono essere delle particolari attenzioni per i capelli colorati, i biondi, i rossi, che vanno trattati con shampoo più delicati per evitare eccessiva perdita di colore.

In pratica se il capello necessita per un determinato periodo di prodotti che devono curare il capello, nulla vieta di ritornare all’uso del prodotto iniziale, quello solito.

Qui puoi trovare qualche suggerimento per ogni tipo di problematiche

capelli sottili

QUANTE VOLTE A SETTIMANA DEVO LAVARE I CAPELLI?

Non bisogna esagerare. Il mio consiglio è di lavarli al massimo tre volte a settimana.

Questa non è una regola fiscale, infatti, i pareri degli esperti sono molto discordanti.

Lo scenario è altalenante poiché non tutti si affidano a un professionista per chiedere consigli di cosa e come usare il prodotto.

Il mercato offre una grande quantità di prodotti fuori controllo.

Discutere sulla qualità sarebbe impossibile, ma posso confermare che la causa di molte irritazioni della cute, pruriti e eccessive desquamazioni derivano proprio dall’acquisto di prodotti commerciali dei supermercati.

capelli secchi

ACQUA CALDA O ACQUA FREDDA?

Una delle cause principali di un cuoio capelluto secco e irritato è dovuto all’uso di acqua troppo calda durante lo shampoo.

L’ideale sarebbe usare acqua tiepida e fare l’ultimo risciacquo con una temperatura fredda.

Questa pratica consente di avere una maggiore chiusura delle cuticole del capello e favorire la lucentezza finale della piega.

👇VISITA LO SHOP👇

prodotti per capelli

Fiale anticaduta: sono utili o è un illusione

Fiale anticaduta: sono utili o è un illusione

Fiale anticaduta

Perché acquisti fiala anticaduta se hai la consapevole che i capelli non ti ricresceranno?

Spesso chi ha una scarsa capigliatura, farebbe di tutto pur di migliorare l’aspetto estetico dei propri capelli.

Le farmacie, i tricologi e soprattutto i parrucchieri (me compreso) tutti venditori di illusioni.

LE FALSE ASPETTATIVE DEI PRODOTTI ANTICADUTA

Sia chiaro: vendere illusioni non è un reato, per fortuna le aziende produttrici di prodotti anti-caduta si sono cautelati bene con un bugiardino ben dettagliato.

Nonostante tutto, c’è sempre una forte domanda sul mercato, di prodotti che promettono ricrescita del pelo.

Adesso so già che tutti i consumatori e fautori di farmacie mi contesteranno dicendo la solita frase:

  • se non fossero buoni nessuno li venderebbe, oppure
  • qualcosa sempre fanno, oppure
  • io se non metto niente i capelli peggiorano

Illusione, pura e semplice illusione.

A questo punto lasciatemi dire giusto due cosette in merito a questo argomento:

  • la scienza ancora non ha dato una risposta esaustiva alla caduta dei capelli
  • se ci sono legami genetici, mettiti l’anima in pace, perché nessuna fiala ti risolverà il problema.
  • non acquistare nulla se prima non hai fatto quelle poche indagini di base

Cosa devi fare per evitare inganni e illusioni?

Allora, la prima attenzione la devi dare agli esami, controlla subito i valori della ferritina, dopodiché occorre valutare se la cute diventa spesso grassa.

In genere chi ha i capelli sottili presenta anche una cute leggermente oleosa; questo potrebbe dipendere dal formarsi di manicotti cerosi nel bulbo, quindi, occorre valutare uno shampoo che deterge la cute bilanciando il sebo delicatamente.

Successivamente l’attenzione va sul taglio capelli. Chi ha i capelli sottili e scarsi deve portare tagli adatti, che valorizzano la struttura e che ne semplificano l’asciugatura.

Ostinarsi con tagli complessi o eccessivamente lunghi non facilita la gestione quotidiana.

Vuoi conoscere i tagli da considerare per i tuoi capelli sottili?

Secondo la mia esperienza e, senza girarci troppo intorno, ci sono tre categorie di taglio che fanno al caso tuo, e sono:

  • taglio carré o detto anche bob
  • taglio caschetto
  • taglio classico graduato

La semplicità e l’armonia di questi tre tipi di taglio, li rende veri protagonisti e, risolutori assoluti per uno stile sempre in ordine.

Riepilogando:

se hai un capello sottile che ti crea problemi, allora, concentrati sul taglio e sull’igiene della cute.

Butta via integratori, fiale e tutti gli intrugli illusori e, se vuoi sapere qualcosa di più sulle fiale o di prodotti alternativi, allora, ti aspetto nel mio salone per una consulenza gratuita.

Clicca sull'immagine qui sotto
e vieni a provare Cut Slim
Cut Slim
chiamaci ☎ »» 081 8706197

chiamaci ☎ »» 339 7353918

mandaci una e-mail ✉ »» info@enzoliuzzi.it